Relazioni scuola-famiglia

Nella scuola il rapporto con la famiglia assume un ruolo fondamentale per l’incidenza che tale riferimento implica nell’educazione dell’allievo. Un rapporto di fiducia, di collaborazione costruttiva tra scuola e famiglia è la conditio sine qua non perché l’esperienza scolastica sia positiva. La scuola deve aiutare, sollecitare la famiglia a “raccontare” la vita del proprio figlio, a manifestare ciò che si aspetta da essa e le aspettative che ha sul figlio.

Questo rapporto si esplica quotidianamente nella cura che la famiglia pone nell’accudire il proprio figlio, nell’accompagnarlo nell’esperienza scolastica, nell’attivarlo ad un’iniziativa e responsabilità personale. L’attenzione alle comunicazioni, la tempestività delle osservazioni e la reciproca stima sono semplici espressioni di un rapporto finalizzato al bene della persona.

Colloquio di iscrizione

Il momento dell’iscrizione a scuola è la prima occasione in cui la famiglia incontra tale istituzione. Per questo è offerta a tutte le famiglie l’opportunità di un colloquio con il Dirigente Scolastico e i docenti responsabili dell’orientamento. La presenza dei genitori e dell’alunno/a permette una significativa conoscenza reciproca.

Al colloquio segue la possibilità dell’iscrizione che viene effettuata secondo i termini fissati dal Ministero. Contestualmente all’iscrizione  è richiesta la sottoscrizione da parte dei genitori di un ‘Patto Educativo di Corresponsabilità’, finalizzato a definire in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, famiglie e alunni.

 

Colloqui personali

Nel corso dell’anno scolastico o nel caso di esigenze e/o situazioni particolari, genitori e insegnanti verificano il cammino dell’alunno e il livello raggiunto nell’apprendimento, si  confrontano e si aiutano nel rispettivo compito educativo e formativo.

Ogni insegnante ha un orario settimanale di ricevimento; i colloqui sono fissati, tramite diario, su appuntamento.

 

Assemblee di classe
Consigli di classe, interclasse e intersezione

Le assemblee di classe e i consigli di classe/interclasse/intersezione mirano alla presentazione e alla verifica della programmazione o alla trattazione di tematiche specifiche.

I momenti assembleari rivolti ai genitori di più classi possono riguardare la presentazione di alcuni ambiti disciplinari, delle problematiche educative inerenti alla proposta della scuola, di contenuti di formazione selezionati appositamente per i genitori.

 

Partecipazione diretta

Attività di collaborazione diretta da parte dei genitori è richiesta nella preparazione degli aspetti organizzativi e nella realizzazione dei momenti comuni della scuola, come spettacoli e rappresentazioni.

La presenza dei genitori all’interno delle forme di partecipazione collegiale (rappresentanti di class, consigli di interclasse, Consiglio di Istituto) è occasione di approfondimento della proposta educativa e di collaborazione tra le famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.